...Professionista antincendio BS1075P88 & tecnico "ATEX"
...Professionista antincendio BS1075P88 & tecnico "ATEX"

Direttiva macchine 2006/42/CE

TESTO UNICO DELLA SICUREZZA AGGIORNATO AL 2016
Testo-Unico-81-08-Edizione-Giugno 2016.p[...]
Documento Adobe Acrobat [15.0 MB]
POSTER DIRETTIVA MACCHINE REV.2016
Poster Direttiva macchine 2006 42 CE .pd[...]
Documento Adobe Acrobat [182.6 KB]
INDICAZIONI APPLICATIVE SICUREZZA MACCHINE 1
e20001-a230-m103-v5-7200.pdf
Documento Adobe Acrobat [1.3 MB]
INDICAZIONI APPLICATIVE SICUREZZA MACCHINE 2
e20001-a270-m103-v1-7200.pdf
Documento Adobe Acrobat [7.7 MB]

SIAMO SICURI ? Direttiva Macchine 2006/42/CE

Procedura accertamento Direttiva Macchine - NOVITA' 2017
Procedura accertamento Direttiva macchin[...]
Documento Adobe Acrobat [329.9 KB]
Check list FT Direttiva macchine_rev00
Check list FT Direttiva macchine_rev00.p[...]
Documento Adobe Acrobat [456.2 KB]
Check list FT Direttiva macchine_rev00
Check list FT Direttiva macchine_rev00.d[...]
Documento Microsoft Word [138.0 KB]

PASmsi (Mobile Safety Inspector) consente di eseguire la valutazione dei rischi direttamente alla macchina o all'impianto - con la massima semplicità e rapidità. Grazie a questa app, è possibile calcolare in modo semplice, anche da dispositivi mobili, il livello PL (Performance Level) e SIL (Safety Integrity Level) e creare la relativa documentazione. In tal modo, il livello di rischio e tutti i dati rilevanti sono sempre a portata di mano.

 

Panoramica delle funzioni:

  • Stima del rischio: determinazione del livello di rischio (PLr e SIL)
  • Calcolo del Performance Level raggiungibile (PL)
  • Calcolo della frequenza di azionamento (NOP) e degli intervalli di manutenzione
  • Supporto nel determinare la necessità di eseguire una nuova marcatura CE in seguito alle modifiche apportate alla macchina
  • Sempre aggiornati: PASmsi mette a disposizione le informazioni aggiornate su tutti gli argomenti relativi alla sicurezza delle macchine
  • Documentazione, gestione, salvataggio e invio: tutti i progetti sempre a portata di mano
  • Creazione e memorizzazione di immagini adatte al progetto
  • Possibilità di contatto per domande sulla sicurezza delle macchine

Nuova norma EN ISO 19353:2016 (tipo B) armonizzata

Direttiva 2006/42/CE All. I RESS 1.5.6. Incendio

La macchina deve essere progettata e costruita in modo da evitare qualsiasi rischio d'incendio o di surriscaldamento provocato dalla macchina stessa o da gas, liquidi, polveri, vapori od altre sostanze, prodotti o utilizzati dalla macchina.

Rendere sicura una macchina contro il rischio di incendio significa tenere in considerazione le misure per la prevenzione dell’incendio, per la protezione dall'incendio e per la lotta all'incendio.

IEC 60812: LA TECNICA FMEA - ANALISI DEI MODI DI GUASTO E DEI LORO EFFETTI

Il metodo FMEA è specificato nella norma IEC 60812 "Tecniche di analisi per l’affidabilità dei sistemi - Procedura per l’analisi dei modi di guasto e dei loro effetti (FMEA)".

FMEA (Failure Mode Effects Analysis) di derivazione aereonautica, automotive e medicale consente di approcciare l’analisi dei rischi di un prodotto o di un processo (nuovo o modificato) correlandola a indici relativi e specificando contromisure che riducono progressivamente l’indice globale di rischio dell’intero progetto di un prodotto o di un processo produttivo. La tecnica si applica a qualsiasi settore merceologico, incluso quello dei servizi.

 

FMEA/FMECA

Con l'FMEA viene effettuata un’analisi di tipo qualitativo dei singoli componenti di un sistema per determinarne: i “failure mode” (inconvenienti) e gli “effects” (effetti) sul sistema. 

FMECA, Failure Mode and Effect Criticality Analisys (“Analisi critica dei modi di guasto/errore e dei loro effetti”) aggiunge un percorso di valutazione orientato all’assunzione di decisioni operative coerenti.

La FMEA è un’analisi di tipo qualitativo, la FMECA aggiunge valenze quantitative. Nell’uso, ormai, quando si parla di FMEA si intende la FMECA.

PROCESSO

Analisi qualitativa 
Per prima cosa è descritto il corretto svolgimento delle attività necessarie a realizzare il servizio o il corretto funzionamento del bene. In riferimento a ciò vengono elencati: 

- tutti i possibili modi di errore/guasto, 
- i loro effetti, 
- le cause potenziali. 

L’analisi qualitativa (FMEA propriamente detta) termina a questo punto, a seguire si valutano le criticità (analisi quantitativa).

Analisi quantitativa 
I tre elementi analizzati sono presi in considerazione associandovi un giudizio di valore su criteri predefiniti, che permetterà di calcolare un indice di priorità del rischio (IPR).

Vengono considerate: 

- la probabilità che si verifichi la causa del modo di errore/guasto (e quindi del guasto); 
- la gravità degli effetti dell’errore/guasto; 
- la rilevabilità dell’errore/guasto.

Hai bisogno di dimensionare una linea elettrica BT o MT in tempo reale?

Ti serve uno studio di fattibilità di un impianto:

-Eolico

-Fotovoltaico

-Biomassa

-Termodinamico

-ORC

in tempi celeri?

Contatta al numero (+39) 348.420.8186 o compilate il nostro modulo online.

Blog

Credito d'imposta R&D

15/04/2016
Aggiungi commento

Orari di apertura

am 8,30-12,00 - pm 14,00-18,00

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© BERNAZZOLI Per. Ind. ENZO Via G.B. Nodari,15 - 25040 ESINE(BS) P.I.03165130984